Pubblicato il - Aggiornato il

Quanto costa l’ADV su Google?

Web Marketing

Quanto costa l’ADV su Google?

Scoprire quanto costa la pubblicità su Google vuol dire avere sotto controllo uno dei parametri fondamentali per organizzare una campagna di web marketing efficace. Nello specifico, sappiamo che il prezzo da pagare per essere presenti nelle varie sezioni sponsorizzare proposte da Google fa parte di un investimento sano, realista. Però è anche vero che dobbiamo abbassare questo valore.

Ovviamente a parità di risultato, non possiamo rinunciare ai benefici della pubblicità in SERP o display. In questo modo il ROI si avvicina e tutto il resto diventa guadagno. Detto in altre parole, misurare l’investimento in ADV è un impegno imprescindibile. Ma quanto costa la pubblicità su Google?

Il concetto di pay per click (PPC) nell’ADV Google

Quanto costa la pubblicità su Google? Il mondo ADV è particolarmente ampio, ci sono diversi canali che puoi sfruttare per acquisire visibilità a pagamento. In linea di massima ne possiamo individuare 5:

  • ADV in serp.
  • Canali display (Adsense).
  • ADV in app.
  • Youtube.
  • Shopping.

Il meccanismo che ti permette di acquistare un advertising efficace su Google? Si racchiude in una sigla: PPC. Ovvero pay per click. Questo significa che tu inserzionista paghi ogni volta che un utente clicca su un annuncio pubblicitario. L’importo da versare, ovviamente, cambia in base a diversi fattori.

Quanto costa la pubblicità su Google? Generalizzando, possiamo dire che il costo per click varia in base alla posizione o alla tipologia di annuncio e alla keyword che hai preso come riferimento per apparire. Infatti, una volta creata la tua inserzione devi decidere per quale ricerca essere presente.

Il meccanismo che determina il prezzo di una keyword è chiaro: la concorrenza. Maggiore è la richiesta – perché sarà sicuramente una parola chiave che porta clienti – superiore sarà il prezzo. Abbiamo scoperto quanto costa la pubblicità su Google. O, almeno, qual è il meccanismo che lo determina.

Da leggere: come usare Google Sheets

Quanto si spende per fare advertising su Google?

Pur non potendo avere una pianificazione ufficiale di tutti i possibili costi legati all’advertising su Google, possiamo fare qualche ricerca per scoprire quali sono i settori in cui si spende di più per l’ADV.

termini più costosi su google ads
Il PPC più alto su Google.

Secondo wordstream.com, i campi in cui si investe di più sono quelli dei prodotti finanziari legali: mutui, prestiti, finanziamenti, assicurazioni. Secondo la ricerca condotta, il costo medio per click in Google Ads è compreso tra 2 e 4 dollari sulla ricerca. Mentre sulla Rete Display è inferiore a 1. Le parole chiave più costose in Google Ads superano i 50 dollari e possono raggiungere anche cifre superiori.

Scoprire quanto costa la pubblicità su Google

Il punto di partenza è chiaro: non esiste un prezzo definito per tutti e per ogni tipologia di annuncio. Il costo della pubblicità su Google, e nelle sue diverse sezioni, cambia in base a diversi fattori. In primo luogo, maggiore è la capacità di una keyword di intercettare un cliente e superiore sarà il costo.

Come individuare questo valore? interrogando il Keyword Planner, lo strumento ufficiale per scoprire i dati delle parole chiave di Google. Che fornisce informazioni solo se hai una campagna attiva.

Strumento di pianificazione delle parole chiave
Strumento per scoprire quanto costa la pubblicità su Google?

Come procedere in caso contrario? Usando uno dei tanti SEO tool come Semrush o Seozoom. In entrambi i casi puoi ottenere tutti i dati relativi sia al volume di ricerca che al pay per click. Ovvero, quanto spende un investitore nel momento in cui un potenziale cliente fa click sulla pubblicità.

In questo modo puoi ottenere dei valori medi che possono variare in base al periodo dell’anno, ad esempio ci sono keyword stabili per dodici mesi e altre che hanno dei picchi ma anche depressioni.

Una riflessione andrebbe fatta per il settore in cui si opera. Ad esempio, ci sono dei campi in cui l’advertising su Google è fondamentale e non si può prescindere da un investimento mastodontico.

Pensiamo, ad esempio, al lavoro che abbraccia il settore dell’e-commerce. O quello della lead generation: tra B2C e B2B c’è grande differenza in termini di investimento nel PPC.

Infatti, la keyword scelta è solo uno dei fattori che determinano l’investimento. Bisogna considerare il ciclo di vita del bene o del servizio prima di parlare di un costo medio delle sponsorizzate.

Conoscere il prezzo dell’advertising è importante?

In alcuni casi ci sono parole chiave che hanno un alto volume di ricerca ma un basso PPC altre invece diventano un classico esempio di nicchia redditizia. Ovvero, poche persone cercano quel tema ma hanno un alto valore in termini di redditività. Di solito ci troviamo di fronte a delle long tail keyword, parole chiave composte da tre o più termini, ma non sempre. Guarda questo esempio in basso.

 quanto costa la pubblicità su Google
Un classico caso di nicchia: un CPC alto con volumi bassi.

Abbiamo citato il ciclo di vita come fattore che determina l’investimento nel mondo dell’advertising. Perché abbiamo un prezzo così alto? Quanto costa la pubblicità su Google in questo caso?

I costi sono elevati perché il ciclo di vita del cliente è alto: nel momento in cui ottieni un lead e lo trasformi in prospect e infine in conversione hai un rinnovo annuale semplificato e una rendita continua. Lo stesso vale per settori come l’hosting e le battaglie su piccole nicchie diventano intense.

Altre situazioni ancora sono paritarie: alto volume e altrettanto elevato PPC. E diventano un terreno di scontro tra titani. Tutto questo ci permette di pianificare ogni dettaglio delle campagne. E anche quale sarà l’importa da investire per una campagna che non è così semplice da definire a priori.

Quanto costa la pubblicità su Google?

Per le keyword più competitive, dove ci sono più attori che vogliono guadagnare spazio di promozione, il ranking dell’annuncio è determinato dal tuo quality score (punteggio da 1 a 10 che racchiude una valutazione del tuo annuncio, compresa la landing page) moltiplicato per l’importo massimo che sei disposto a pagare per ogni click sul tuo annuncio. Questo è il meccanismo di base.

Per approfondire: come funziona la ricerca di Google

L’ottimizzazione della spesa fa la differenza

Quanto costa la pubblicità su Google? Tanto o poco, dipende dai punti di vista. Di sicuro si tratta di un investimento e non di una spesa. Quindi è un dovere esserci, soprattutto in determinati settori.

keyword research ecommerce
La differenza tra le varie query.

La SEO on-page può dare tanto per i posizionamenti delle keyword informative. Ma se c’è bisogno di farsi trovare su Google quando i potenziali clienti si affacciano sulla serp non basta la search engine optimization. Bisogna chiamare in causa il mondo della SEA: Search Engine Advertising.

Pagare a occhi chiusi però non è il massimo. L’obiettivo è quello di investire, non sperperare le risorse. Questo si ottiene valutando e monitorando. In primo luogo la pagina di atterraggio.

Poi bisogna lavorare sui numeri, sulle performance della campagna. Quanto costa la pubblicità su Google? Il giusto se monitori e ottimizzi ogni aspetto come avviene in un ciclo di Deming.

Per ottenere questo hai bisogno di uno strumento adeguato, come la mia dashboard per monitorare l’efficienza delle campagne ADV partendo dall’ottimizzazione delle landing page in termini di keyword, Core Web Vitals, UX e A/B test. Vuoi dare una svolta alle sponsorizzate e abbattere i costi?

Mirko Ciesco

Mirko Ciesco

Web Performer

Raccolgo dati dai siti per portarli ad un livello superiore! 🚀
Sono esperto in web performance, ottimizzo la SEO tecnica e miglioro l’usabilità dei siti internet attraverso la web analytics. Creo strategie vincenti partendo dai problemi delle Startup e delle aziende. Infine tengo corsi personalizzati online e in tutta Italia con la mission di rendere il web un posto migliore.