Hai un sito web lento? Ecco perché è importante velocizzarlo

| Performance, Sito web

Il sito web è troppo lento a caricare Mirko Ciesco

Qualunque sia il motivo per cui hai realizzato il tuo sito web c’è una caratteristica che accomuna tutti, l’obiettivo di ottenere più visibilità sul web.

Potresti aver creato un sito per vendere i tuoi prodotti/servizi o ad esempio per mostrare le tue conoscenze in uno specifico settore ma ti sei accorto che il sito è troppo lento e impiega molti secondi a caricarsi correttamente.

Ora ti spiegherò perché è importante tenere in considerazione la velocità di un sito, nel dettaglio quali problematiche può portare avere un sito web lento e quali accortezze possiamo intraprendere per rimediare.

Ridurre la percentuale di abbandono degli utenti

Un recente studio di Google rileva che nel 53% dei casi l’utente interrompe la navigazione se alla pagina occorrono più di 3 secondi per caricarsi.

Più il caricamento della pagina è lento, più aumenta il bounce rate, ovvero la percentuale di abbandono.

Se vendi online attraverso un e-Commerce dovresti prendere in seria considerazione questo aspetto: un certo tasso di abbandono è fisiologico (ma anche rimediabile), però quando supera certe percentuali bisogna intervenire per arginare le perdite.

Il tasso di abbandono (bounce rate) cresce proporzionalmente con l’aumento del tempo di caricamento di una pagina. Ma a cosa è dovuto questo rallentamento?

Sito lento a caricare: le cause principali

Su centinaia di siti che ho analizzato negli ultimi anni ci sono moltissimi aspetti da non sottovalutare per velocizzare l’apertura delle pagine web.

I problemi riscontrati maggiormente sono le dimensioni totali di una pagina, dovute ad esempio ad immagini molto pesanti e altre risorse non ottimizzate o per giunta il caricamento di file non necessari su tutte le pagine del sito.

Inoltre è bene prestare la giusta attenzione nell’acquisto di un servizio hosting!

Accertati di non avere un server lento, ma che utilizzi una compressione Gzip e sia provvisto di un certificato di sicurezza per ottenere l‘HTTPS (te lo consiglio!!!). In questo modo potrai attivare o farti installare il protocollo di rete HTTP/2 che contribuisce a velocizzare notevolmente le pagine web.

Altre problematiche potrebbero arrivare da tecniche di progettazione obsolete (come i siti concepiti solo per PC e non ottimizzati per lo smartphone) o da una scarsa attenzione dello sviluppatore del sito alle nuove tecniche di web performance che permettono di ottenere ottimi risultati!

Secondo le statistiche di HTTP Archive in media il peso di una pagina web è di circa 1.8 MB su desktop e 1.6 MB su mobile. Io consiglio, come altri esperti del settore, di non superare 1 MB!

pagina web web lenta a caricare su smartphone

Su desktop si carica velocemente e sullo smartphone?

A volte la velocità di caricamento di un sito non è correttamente percepita perché viene valutata solamente da pc o smartphone e in presenza di una connessione veloce.

Bisogna tener presente però che non sempre si dispone di una copertura ottimale e spesso, in mobilità, il 4G non è disponibile: ciò provoca rallentamenti di n secondi che, sommati nell’arco del mese, diventano ore spese in attesa che i siti navigati si carichino.

La percentuale di stress si impenna!

Devi velocizzare un sito WordPress lento?

Quando utilizzi temi WordPress professionali o gratuiti, c’è una buona probabilità di installare template molto belli esteticamente ma che spesso non hanno un codice ottimizzato ed immagino che sia per questo che stai leggendo questo articolo.

Scommetto che il tuo sito necessitava di più funzionalità, che il tema non forniva, e avrai installato ulteriori plugin per ottenere ciò che volevi.

Senza l’esperienza necessaria potresti aver scaricato temi e plugin che influenzano le prestazioni e ora hai un sito WordPress con pagine lente a caricare e tempi di caricamento lunghi che non sai come gestire.

Il mio consiglio? Se hai un budget da investire per campagne sponsorizzate ti suggerisco di farti creare un template personalizzato che ti permetterà di aumentare il tasso di conversione.

Se invece la tua curiosità sull’argomento è aumentata puoi investire il tuo tempo e valutare tu stesso cosa provoca lentezza nel tuo sito.

Un sito WordPress utilizza il linguaggio PHP. Puoi aggiornare il server, sfruttando la versione più recente. Tieni presente che PHP 7.0 che è circa il 40% più veloce del PHP 5.6!

Come valutare la velocità di una pagina web

Il tema è di grande interesse e attualità, ma è anche piuttosto complesso ed articolato. Per questo sto preparando un e-Book specifico sull’argomento nel quale ti spiegherò quali sono gli strumenti online e le metriche da tenere in considerazione per testare la velocità del tuo sito internet.

Nel frattempo ti invito a richiedere un’analisi gratuita sulla velocità di caricamento del tuo sito.

Ottieni un’analisi gratuita

Questo è il primo passo da compiere per conoscere bene la tua situazione di partenza: solo così potrai ottenere le migliori performance di caricamento del tuo sito web!

Ottimizzazione del caricamento di un sito

Analizzando le prestazioni del tuo sito, la situazione si farà più chiara. Conoscerai chiaramente quali ostacoli vanno rimossi o perfezionati per far girare il tuo sito a razzo.

Potrai cercare online quali sono le soluzioni gratuite ed effettuare modifiche/aggiornamenti in completa autonomia e, soprattutto, testare se funzionano.

Oppure puoi affidarti ad un professionista che segua costantemente gli aggiornamenti del web e sappia esattamente come risolvere il problema per fornirti un sito web performante.

Così sarai libero di concentrarti al 100% sul tuo lavoro.

Dubbi o domande? Mandami una mail.

Mirko Ciesco

Mirko Ciesco

Web Performer

Sviluppatore web esperto in web performance. Realizza siti web, ottimizza la SEO tecnica e migliora l’usabilità dei siti internet attraverso la web analytics. Collabora con Studio Samo e tiene corsi di web design in Novel Academy a Torino.