[Infografica] Ecco i siti web più performanti delle squadre di Serie A

| Web Performance

[Infografica] Ecco i siti web più performanti delle squadre di Serie A

Quali sono i siti più veloci del web nel mondo del calcio? Questa è la domanda che voglio usare per esporre uno degli aspetti più sottovalutati rispetto all’ottimizzazione generale del sito web: quello relativo ai tempi di caricamento delle pagine pubblicate su internet. Ti sembra strana quest’affermazione, vero?

Eppure siamo sempre a ripetere quanto sia importante misurare con gli strumenti giusti (tipo PageSpeed o GTmetrix) i secondi utili all’upload. E già conosciamo la correlazione tra posizionamento SEO e velocità della pagina. Il problema è che manca un aspetto essenziale, un tassello che fa una grande differenza.

Investi sulla cultura della performance

Spesso è proprio questo il punto che manca in un lavoro di ottimizzazione del sito web: la cultura della performance. Vale a dire la capacità di definire l’ottimizzazione dei tempi come un processo, non un passaggio da eseguire una tantum. Vale a dire una singola volta nella storia del sito web.

Si lavora con gli strumenti per misurare la velocità di caricamento del sito web per verificare i tempi della home page e tanto basta. Ma se vuoi risultare tra i siti più veloci del web non puoi ridurre tutto a questo, devi abbracciare la cultura della performance. Come suggerisce Google sulle pagine del portale web.dev:

Unfortunately performance is often seen as a one-off optimization task, and then regresses over time as stakeholders raise new feature requests or insist on adding new trackers and widgets. Performance must be a continuous goal to improve acquisition, discovery, and conversion rates as well as safeguarding the reputation of your brand”. 

Spesso le prestazioni del sito web sono ottimizzate con un unico passaggio. Per poi essere dimenticate nel momento in cui arrivano altri impegni. La cultura delle performance, invece, richiede un’attenzione costante.

Soprattutto per contrastare i problemi nel momento in cui si fa un restyling del sito o si applicano nuove funzionalità, widget e applicazioni interattive. Le prestazioni di velocità devono essere un obiettivo.

Un passaggio continuo per migliorare le conversioni e tutelare il brand. Ecco perché ho deciso di continuare questa riflessione analizzando i siti web delle principali società sportive della Serie A.

Da leggere: come far crescere il tuo business con l’analisi dei dati

Siti più veloci del web e calcio: l’infografica

Per affrontare l’argomento in modo analitico ho fatto dei test prendendo in esame le home page dei siti che appartengono alle squadre di calcio della serie A. Ho usato due tool noti: GTmetrix per valutare la velocità desktop e PageSpeed Insights di Google per la versione mobile. Ecco l’infografica di sintesi.

Infografica dei siti web più performanti delle squadre di Serie A - Mirko Ciesco

Come puoi vedere dai dati, ovviamente, c’è grande varietà. In linea di massima non registro un sito che può ritenersi perfetto sotto tutti i punti di vista. Bologna, Juventus e Spal ottengono i risultati peggiori in termini di caricamento da mobile mentre Brescia, Udinese, Atalanta e Lecce lavorano bene da desktop. Il Sassuolo se la cava su entrambi i fronti (infatti è il primo di questa classifica non calcistica ma sempre tecnica).

Aspetti positivi dei siti web che ho analizzato

Quali sono i punti ottimizzati dalla maggior parte dei siti? Molti siti hanno lavorato bene con la minimizzazione di CSS e Javascript, un passaggio che consente di ridurre i tempi di caricamento in modo sensibile. Così come avviene grazie al pre-caricamento delle richieste fondamentali e la scelta di un server performante: questi punti sono stati rispettati dalla maggior parte dei siti web e hanno dato buoni risultati.

Punti deboli registrati in molti portali

Tre sono gli aspetti positivi e altrettanti quelli negativi. Che possono essere riscontrati, più o meno, in tre macro aree di ottimizzazione. In primo luogo si potrebbero eliminare le risorse di blocco della visualizzazione e, inoltre, sarebbe corretto assicurarsi che il testo rimanga visibile durante il caricamento dei font.

Analisi dei siti web della Serie A - Mirko Ciesco

Ultimo punto emerso durante l’analisi che mette in difficoltà la maggior parte dei siti web radiografati dai tool: i formati delle immagini. Su questi portali, in molti casi, hanno caricato un visual inadatto. Quindi con formati obsoleti e che non utilizzano il lazy load per rimandare le immagini fuori schermo. Ma basta poco per rimediare se lavori sui passaggi giusti.

La velocità è tutto per un brand su internet?

No, c’è molto altro da considerare. Anche se la velocità resta un fattore determinante per la SEO e l’user experience, bisogna sempre valutare l’insieme. Anche il valore di un brand e delle aspettative che nutrono gli utenti. Questo significa che se il pubblico cerca il nome di una squadra di Serie A per visitare il sito web ufficiale, probabilmente sarà disposto ad aspettare anche qualche secondo in più rispetto alla media.

Perché il brand esercita una forza tale che consente di superare (o ignorare) i tempi di attesa. Questo però non significa ignorare l’importanza di una buona ottimizzazione dei tempi di caricamento delle pagine web. Questo è proprio l’opposto della suddetta Performance Culture suggerita anche da Google.

Da leggere: cos’è la conversion rate optimization

Cosa consigliare alle squadre di serie A?

Qualche passaggio che dovrebbe essere al centro del lavoro di ogni webmaster. In primo luogo non fare analisi delle prestazioni solo quando si mette il sito online o in fase di report semestrale da consegnare ai responsabili. Meglio definire degli step periodici per verificare e ottimizzare le performance con intervalli stabili.

Questo può essere pianificato solo definendo un budget stabile da destinare all’ottimizzazione delle performance e a un’analisi che vada oltre la home page. Perché non inizi proprio da questo punto?

Mirko Ciesco

Mirko Ciesco

Web Performer

Sviluppatore web esperto in web performance. Realizza siti web, ottimizza la SEO tecnica e migliora l’usabilità dei siti internet attraverso la web analytics. Collabora con Studio Samo e tiene corsi di web design in Novel Academy a Torino.