GTmetrix: uno strumento per misurare la velocità del sito

| Performance

GTmetrix: uno strumento per misurare la velocità del sito - Mirko Ciesco

Se vuoi siti web ad alte prestazioni ti consiglio di utilizzare GTmetrix, uno dei migliori strumenti per testare la velocità.

Usarlo è semplice, basta inserire il link della pagina da analizzare e ti verranno forniti punteggi e consigli per valutare lo stato del tuo sito.

La suite ha moltissime opzioni e offre sia funzioni gratuite che a pagamento. Inoltre registrandoti potrai accedere ad alcune funzionalità aggiuntive, sempre gratuite.

Caratteristiche principali

Una volta che il software ha scansionato il link di una qualsiasi pagina web che gli indicherai, potrai ottenere in pochi secondi un report con una serie di informazioni:

  • il punteggio di velocità di Google: PageSpeed
  • il punteggio di velocità di Yahoo: YSlow
  • il tempo di caricamento completo della pagina
  • il peso totale della pagina
  • il numero di richieste
Punteggio GTmetrix - Mirko Ciesco

Ad assisterti, come accade con altri strumenti disponibili online, ci sono colori e forme che ti aiuteranno a capire a colpo d’occhio qual è il grado di performance

  • Freccia Rossa: la performance dell’indicatore in questione è inferiore alla media
  • Diamante Arancio: la performance dell’indicatore è nell’intorno del 5% rispetto alla media
  • Freccia Verde: la performance è superiore alla media
  • Lettera colorata: indica il grado di ottimizzazione

Il page speed di GTmetrix ti offre così una panoramica completa sulle prestazioni del tuo sito web.

Per ciascuna di queste raccomandazioni il tool ti mostra una descrizione in inglese per suggerirti quali migliorie apportare al fine di ottenere un punteggio di 100.

A fianco è presente un bottone blu con la scritta “What’s this mean?”, al passaggio del mouse su di esso ti viene fornita una breve descrizione ed un link ad una pagina web nella quale approfondire ulteriormente la questione.

Al suo interno è presente un sommario dove è possibile individuare la tipologia, la priorità e la difficoltà del problema.

PageSpeed Score

Nella prima “linguetta” vengono valutate le conformità della pagina individuate nelle best practice di Google Page Speed Insights.

GTmetrix utilizza infatti le API di Page Speed Insights per misurare le prestazioni di una pagina web e ottenere suggerimenti su come migliorare le performance.

Un punteggio superiore a 90 considera un sito veloce, da 50 a 90 lo considera nella media e inferiore ai 50 lo considera come un sito web lento.

Ecco alcune delle informazioni che puoi ottenere:

  • ottimizzazione delle immagini
  • minimizzazione del CSS e di JavaScript
  • criteri di cache efficaci
  • reindirizzamenti tra più pagine

YSlow Score

Le indicazioni che trovate in questa seconda “etichetta”, sono fornite dal team di Performance di Yahoo

YSlow esegue una scansione completa della pagina per analizzare tutti i componenti (immagini, script, fogli di stile, etc.) e genera un punteggio per ciascuna regola e fornisce un voto complessivo.

Ecco altre informazioni che puoi ottenere in questa sezione:

  • utilizzo di CDN
  • compressione gzip
  • ottimizzazione delle richieste HTTP
  • indicazioni di scadenza delle intestazioni

GTmetrix per WordPress

Il team di GTmetrix ha creato un plugin per WordPress che mostra gli stessi dati dello strumento online.

Dispone di un widget visibile sulla dashboard che ti permette di tenere costantemente traccia delle prestazioni del tuo sito internet.

GTmetrix for WordPress - Mirko Ciesco

Ecco il link del plugin GTmetrix WordPress: https://it.wordpress.org/plugins/gtmetrix-for-wordpress/

Puoi eseguire analisi, pianificare rapporti su base giornaliera, settimanale o mensile e ricevere avvisi sullo stato del tuo sito attraverso il pannello di amministrazione di WordPress!

Basta registrarsi gratuitamente sul loro sito e utilizzare le loro API all’interno della piattaforma.

GTmetrix PRO

Se vuoi sfruttare tutte le funzionalità di GTmetrix puoi passare alla versione PRO.

Puoi scegliere tra i diversi piani:

  • Basic
  • Bronze
  • Silver
  • Gold
  • Custom

Nelle versioni a pagamento puoi sfruttare l’accesso prioritario senza dover mettere in coda la tua analisi.

Puoi anche simulare i test da 30 differenti posizioni geografiche come Canada, Brasile, Regno Unito, Cina e Australia.

Un’altra funzionalità interessante che hanno rilasciato è il Developer Toolkit che ti permette di testare la reattività della tua pagina su vari dispositivi: puoi selezionare tra gli oltre 20 popolari smartphone e tablet.

Inoltre ti consente di verificare la velocità scegliendo tra le risoluzioni dello schermo più comuni e l’orientamento del device.

Se utilizzi strumenti di analisi come Google Analytics, puoi controllare quali sono i browser, i dispositivi e le dimensioni con cui viene visitato maggiormente il tuo sito web e assicurarti che sia ottimizzato per i tuoi visitatori.

Salva le tue impostazioni predefinite e usale per effettuare più rapidamente i test!

Considerazioni finali

PageSpeed e YSlow effettuano degli speed test che ti forniscono informazioni sul rendimento front-end del tuo sito web, cioè tutti quegli elementi che sono in gran parte sotto il tuo controllo, come ad esempio le immagini e i video e la struttura generale del sito (HTML, CSS, JavaScript).

L’ottimizzazione front-end ha regole più semplici che per un utente medio è possibile correggere.

Mentre per migliorare il back-end esistono differenti configurazioni in base alla tipologia di server e alla piattaforma utilizzata.

Ottieni un’analisi approfondita

Consiglio comunque di non confrontare i dati tra i diversi tool per verificare la velocità del tuo sito. Ognuno di essi utilizza regole e sistemi di misurazione differenti.

Mirko Ciesco

Mirko Ciesco

Web Performer

Sviluppatore web esperto in web performance. Realizza siti web, ottimizza la SEO tecnica e migliora l’usabilità dei siti internet attraverso la web analytics. Collabora con Studio Samo e tiene corsi di web design in Novel Academy a Torino.